Onore al sindaco di Locri

Ha avviato una battaglia contro l’assenteismo che vale più di certe insurrezioni di indignazione in difesa di un malinteso senso di calabresità.

di Gian Antonio Stella


Gian Antonio Stella
A quel punto, visto che non lo faceva nessuno, ha preso la scopa e si è messa a pulire il pavimento del cortile l’assessore alla cultura Anna Sofa. E dalla fnestra c’era perfno qualche impiegato che rideva.

Non si fa così. In questa terra dove non c’è lavoro chi ha la fortuna di lavorare per un ente pubblico come il Comune deve sentire il peso della responsabilità».




da Sette del Corriere della Sera del 25/07/2014